Blog

schermata-2016-09-13-alle-18-37-13

Archiviate le Olimpiadi di Rio 2016, Mikasa Corporation si proietta già sul prossimo ciclo olimpico.

  |   Beach Volley, News

Dopo la firma con la FIVB che prevede fino alle Olimpiadi di Tokyo 2020 l’utilizzo dei palloni Mikasa nelle competizioni FIVB indoor e beachvolley, la casa madre giapponese ha individuato in Marta Manegatti la propria testimonial per il beach volley fino al 2020.

La beacher azzurra è stata eletta MIkasa’s Ambassador per la prima volta nel 2013 con un accordo celebrato dalla creazione del VMT5, un pallone sintetico per il beach volley limited edition.

Nei giorni scorsi Mikasa Corporation ha comunicato la volontà di proseguire il rapporto che ha portato alla conquista di una medaglia d’argento al FIVB Grand Slam di Sao Paulo nel 2014 e, soprattutto, la medaglia d’oro a Sochi 2015. Un successo storico perché mai una coppia azzurra femminile era riuscita a salire sul gradino più alto del podio in una tappa del circuito mondiale FIVB. Marta Menegatti, in quella occasione in coppia con Victoria Orsi Toth, riuscì ad interrompere un digiuno durato 23 anni e 295 tornei.

Il Presidente di Mikasa Corporation Yuji Sakai ha detto: “Mikasa è estremamente onorata di estendere la sponsorizzazione con Marta Menegatti e di supportarla nei suoi prossimi successi”.

Fa eco Marta Menegatti: “E’ stata una grande esperienza la mia precedente partnership con Mikasa, il marchio più noto dei palloni da beachvolley in tutto il mondo. Sono così felice di poter continuare a lavorare insieme anche in futuro. Il supporto che ricevo da Mikasa mi aiuta ad essere determinata, voglio vincere per me e Mikasa”.

Si preannuncia un settembre ricco di impegni per la beacher rovigotta. In coppia con Laura Giombini, come a Rio 2016, Marta Menegatti scenderà sulla sabbia di Catania per le finali del campionato italiano la prossima settimana. Successivamente le due azzurre voleranno Toronto per le finali del World Tour in programma dal 13 al 18 settembre.

http://www.mikasa.it/IT/mikasa-corporation-vuole-vivere-con-marta-menegatti-anche-il-prossimo-ciclo-olimpico